ADAMELLO ULTRA TRAIL

0 km
0 m
0 ITRA

IL PROGRAMMA

Giovedì 19 settembre

H: 14.00 - 20.00
Apertura ufficio gare e ritiro pettorali
Centro Eventi Vezza d'Oglio
H: 14.00 - 20.00
H: 20.00
Presentazione della gara e briefing
Piazza 4 Luglio, Vezza d'Oglio
H: 20.00

Venerdì 20 settembre

H: 07.30
Ritrovo e punzonatura atleti in zona partenza
Centro Eventi Vezza d'Oglio
H: 07.30
H: 08.30
Briefing obbligatorio per gli atleti
Centro Eventi Vezza d'Oglio
H: 08.30
H: 09.00
Partenza Adamello Ultra Trail
H: 09.00

Domenica 22 settembre

H: 14.00
Premiazioni
Centro Eventi Vezza d'Oglio
H: 14.00

IL REGOLAMENTO

L’”Adamello Ultra-Trail®” (AUT) è una corsa a piedi di 170 Km di lunghezza e circa 11.500 m di dislivello positivo, da percorrere in semi-autosufficienza, organizzata dalla ASD Adamello Ultra-Trail in collaborazione con l’Unione dei Comuni Alta Valle Camonica. La partenza della manifestazione è fissata venerdì 20 settembre 2024, alle ore 09.00 a Vezza d’Oglio (BS), al centro eventi in Via Del Piano, 1. Il tempo massimo consentito per terminare la gara è 53 ore.

REQUISITI PARTECIPAZIONE

Il percorso dell’Adamello Ultra-Trail® si snoda prevalentemente su strade forestali, mulattiere e comodi sentieri; minimi i passaggi impegnativi e/o esposti. La partecipazione a questa tipologia di manifestazioni, tuttavia, è riservata ad atleti con provata esperienza sia di gare di lunga percorrenza, sia degli ambienti di alta montagna, coscienti della lunghezza della corsa, e con una capacità di autonomia tale da poter gestire al meglio, senza aiuti esterni, le varie problematiche che possono insorgere in questa specialità – marcia notturna, condizioni meteo proibitive, stanchezza fisica o mentale, malesseri, infiammazioni o problemi muscolari, infortuni, ecc. – nonché abbiano visionato il percorso preventivamente ritenendolo idoneo alle proprie capacità tecniche ed atletiche (rilasciando idonea dichiarazione in tal senso al momento del ritiro del pettorale).

Per prendere parte alla competizione l’atleta dovrà aver compiuto 18 anni, ed essere in possesso di certificato medico di idoneità alla pratica agonistica (B1, B2, B3, B4, B5, B6 – attività ad alta intensità cardiovascolare) in corso di validità al momento della competizione per le seguenti discipline: atletica leggera, skyrunning, alpinismo, scialpinismo, sci da fondo e ciclismo. E’ obbligatoria la tessera sanitaria nazionale e, per gli atleti stranieri, il mod. E111.

La partecipazione implica l’accettazione espressa e senza riserva del presente regolamento in tutte le sue parti, e l’accettazione di tutte le istruzioni indirizzate ai partecipanti da parte dell’Organizzazione.

I concorrenti sono inoltre tenuti al rispetto del Codice della strada, in particolare nei tratti in cui il tracciato attraversa la viabilità ordinaria, che non sarà interdetta al traffico veicolare.

All’atto dell’iscrizione i concorrenti sottoscrivono di iniziare e terminare la corsa portando sempre con sé il seguente materiale obbligatorio (possono essere effettuati controlli durante il percorso):

  • Telo termico/ coperta d’emergenza
  • Maglia o micropile a manica lunga;
  • Giacca con cappuccio imbottita in piumino, primaloft o similare + strato impermeabile, oppure in alternativa maglia a manica lunga + pile o capo pesante + strato impermeabile (sempre tre strati, uno dei quali deve obbligatoriamente avere il cappuccio);
  • Ramponcini
  • Pantaloni alla caviglia, oppure in alternativa pantalone 3/4 con calzettone lungo;
  • Guanti e berretto;
  • Due lampade frontali con batterie di ricambio;
  • Telefono con batterie cariche con inseriti i numeri di sicurezza forniti dall’organizzazione;
  • Fischietto;
  • Borraccia o camelbag di capacità minima 1l + bicchiere personale (no bicchieri ai ristori);
  • Calzature da trailrunning adeguate
  • Kit pronto soccorso (cerotti, garze, benda elastica).
  • Dispositivo GPS
  • Copripantaloni impermeabili
  • Scorte alimentari
  • Denaro (presenza lungo il percorso di rifugi e locali pubblici)
  • Bastoni

Il tracciato sarà segnalato con bandierine munite di elementi catarifrangenti per la visione notturna. La partecipazione alla AUT presuppone comunque una buona capacità di orientamento in montagna.

Consigliabile l’utilizzo di un dispositivo gps; la traccia completa del percorso è disponibile online e sarà prontamente aggiornata in caso di eventuali variazioni al tracciato. I concorrenti sono obbligati a seguire il percorso tracciato dall’organizzazione senza effettuare nessuna scorciatoia: tagliare o abbandonare il percorso, oltre che avvenire ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente, comporta la squalifica dalla manifestazione.

I concorrenti fuori tempo massimo o in difficoltà dovranno abbandonare la gara unicamente in corrispondenza di un punto di controllo, ove saranno accompagnati a valle dal personale dell’organizzazione.

In caso di malore o infortunio, dovrà essere allertata l’organizzazione. Il corridore che abbandona la corsa senza comunicarlo immediatamente, dovrà farsi carico di tutte le spese correlate all’avvio della ricerca da parte del personale di soccorso. In ogni fase della gara, i concorrenti dovranno muoversi in maniera autonoma e autosufficiente, senza aiuto e/o assistenza esterna, salvo usufruire dei rifornimenti dell’organizzazione.

E’ ammesso rifornirsi e/o sostare presso attività e locali pubblici in orario di esercizio presenti lungo il percorso. I concorrenti che intendono bivaccare lungo il percorso, dovranno farlo in luoghi presidiati dall’organizzazione. Dovrà essere rispettata la proprietà privata, evitando di usare strutture o manufatti incontrati durante il percorso, pena squalifica.

Vietato gettare rifiuti o abbandonare oggetti lungo il percorso, pena squalifica. I concorrenti, in caso di bisogno, sono tenuti a prestarsi reciproco aiuto.

Tutte le decisioni saranno prese a discrezione insindacabile della Giuria. Sono previste le seguenti penalità:

  • Comportamento antisportivo, minacce/insulti per atleti/organizzatori/volontari o azioni che possano essere ritenute pericolose per la loro sicurezza o che possano compromettere il regolare svolgimento della gara = squalifica
  • Mancato passaggio da un punto di controllo = squalifica
  • Abbandono o taglio del percorso di gara = squalifica
  • Abbandono di rifiuti sul percorso o procurato danno ambientale = squalifica
  • Mancato soccorso ad un concorrente in difficoltà = squalifica
  • Assistenza esterna non autorizzata = da 30 min a squalifica (utilizzo di mezzi di trasporto in gara = squalifica)
  • Rifiuto di sottoporsi al controllo o mancanza di materiale obbligatorio = squalifica

Lungo il percorso sono predisposti dall’organizzazione punti di controllo ove i concorrenti devono transitare e firmare la tabella di ingresso e di uscita, pena squalifica. In ogni punto di controllo è assicurato il rifornimento idrico-alimentare. Ogni corridore dovrà accertarsi di disporre, alla partenza da ogni posto di controllo, di acqua e alimenti in misura sufficiente a raggiungere il successivo punto di rifornimento.

L’atleta che non rispetta la barriera cronometrica istituita sarà escluso dalla competizione. In seguito a tale esclusione, l’atleta – qualora il ritardo sia dipeso da ragioni diverse da indisposizione fisica – dovrà ritornare a valle seguendo le indicazioni degli addetti alla sicurezza. L’atleta che non rispetta il tempo massimo fissato dal cancello per intervenuti problemi fisici e/o di salute verrà preso in carico dall’Organizzazione, che si occuperà di riaccompagnarlo a valle.

 

Alla barriera cronometrica e in ogni punto del percorso, l’Organizzazione – ad insindacabile giudizio del personale sanitario in assistenza – potrà escludere il concorrente ritenuto non più fisicamente in grado di proseguire la competizione anche in ipotesi di avvenuto superamento del previsto cancello.

In zona Ponte di Legno, è presente una Base Vita dove poter far trasportare le proprie borse, previo accordo con l’organizzazione. 

L’abbandono di un concorrente in difficoltà, spontaneo o su decisione della giuria e/o di uno dei medici dell’organizzazione, dovrà obbligatoriamente avvenire al più vicino punto di controllo, ove il concorrente sarà affidato al personale dell’organizzazione e accompagnato a valle.

Il concorrente che abbandona spontaneamente la gara dovrà obbligatoriamente comunicarlo ad un qualsiasi punto di controllo esibendo il pettorale assegnato. Nel caso in cui il ritiro non preveda intervento medico, l’atleta dovrà rientrare in autonomia, avvisando gli addetti presenti al punto di controllo. Con l’abbandono volontario e non conseguente a ragioni d’impedimento fisico e con la comunicazione di detto abbandono agli addetti sul percorso, cessa comunque ogni rapporto di assistenza da parte dell’Organizzazione. Il rientro a valle dell’atleta che abbia abbandonato la competizione non per sopraggiunte problematiche fisiche, avverrà, dunque, senza alcuna responsabilità per l’Organizzazione.

In coda ai concorrenti il percorso sarà integralmente compiuto dagli addetti “chiudi-pista” che seguiranno gli ultimi atleti così garantendo, a manifestazione terminata, l’assenza di partecipanti ancora in gara impegnati sul tracciato della competizione.

L’Organizzazione richiede a tutti gli atleti il massimo rispetto dell’ambiente. Ai concorrenti viene richiesto di non gettare a terra bicchieri, carta e rifiuti di vario genere per i quali, presso i punti di ristoro, sono presenti appositi contenitori. A coloro che non rispetteranno tali disposizioni saranno assegnati trenta minuti di penalità.

L’Organizzazione non risponde dello smarrimento/sottrazione di materiale o effetti personali lasciati incustoditi prima, durante e dopo la gara, all’ufficio gare o nelle aree adibite a partenza e arrivo.

Con l’iscrizione, l’atleta autorizza espressamente l’Organizzazione ad utilizzare gratuitamente le immagini, fisse e/o in movimento, che lo ritraggono durante la sua partecipazione alla competizione in oggetto. L’Organizzazione potrà pertanto cedere ai propri partner istituzionali e commerciali i diritti di utilizzazione dell’immagine previsti nel presente accordo. La presente autorizzazione all’utilizzo della propria immagine deve intendersi prestata a tempo indeterminato e senza limiti territoriali, per l’impiego in pubblicazioni e filmati vari promozionali e/o pubblicitari e realizzati su ogni tipo di supporto.

Le iscrizioni sono disponibili al seguente link: per chi si iscrive entro il 30 giugno è confermato il prezzo dello scorso anno di 180,00 euro. Dal 1 luglio e fino alla scadenza delle iscrizioni, il prezzo sarà di 200,00 euro. 

Con l’atto d’iscrizione i concorrenti sollevano gli organizzatori da ogni responsabilità civile e penale nei confronti di persone e cose per danni che possano verificarsi durante e dopo la gara in relazione alla stessa.

Le iscrizioni sono aperte fino a domenica 8 settembre o al raggiungimento del numero massimo di iscritti. 

Vince la corsa il corridore che arriva al traguardo di Vezza d’Oglio nel minor tempo possibile. Sarà redatta una classifica generale uomini e donne ed una classifica per ogni categoria maschile e femminile. Premi in natura ai primi 6 uomini e alle prime 6 donne. Ad ogni corridore che completerà la corsa verrà consegnato il premio “finisher”.

In palio per i finisher (della 170 e della 100 km) ci sono anche 15 PAX totali per accedere senza passare dal sorteggio al TOR330 – Tor des Géants® 2025. 

L’Organizzazione, a proprio insindacabile giudizio, si riserva il diritto di modificare i percorsi, posticipare la partenza, sospendere temporaneamente o interrompere definitivamente le gare per tutti o parte dei concorrenti, qualora esistano situazioni che possano seriamente compromettere l’incolumità degli atleti o delle persone presenti lungo il percorso (es. operazioni di elisoccorso, caduta massi o altro).

L’Organizzazione potrà decidere, in caso di condizioni meteorologiche particolarmente difficili, di sospendere le gare durante il suo svolgimento: in questo caso la classifica sarà stilata in base ai passaggi effettuati all’ultimo controllo.

In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore, fino a 15 giorni prima dell’evento, l’Organizzazione si riserva di rimborsare una percentuale pari al 80% della quota d’iscrizione pagata oppure l’atleta potrà tenere valida la sua iscrizione ad una delle due edizione successive a scelta. Tale percentuale è giustificata dalle molteplici spese che l’Organizzazione ha già effettuato e che non può recuperare.

In caso di interruzione o annullamento della gara per motivi atmosferici, o per qualsiasi altra ragione indipendente dall’Organizzazione, nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti.

LE ULTIME NOTIZIE

0 m