Ancora Walter Manser: per lo svizzero la terza vittoria consecutiva nell’Adamello Trail

L’ultra runner di 45 anni ha vinto la prova intermedia sulla distanza di 100 km dopo una gara passata tutta al comando; secondo Francesco Lorenzi, terzo Nicola Poggi

Nel tardo pomeriggio di venerdì 29 settembre l’elvetico Walter Manser ha confermato i pronostici e ha tagliato per primo il traguardo di Vezza d’Oglio, da cui era partito alle 7 di mattina, imponendo subito il suo ritmo ai più diretti avversari. Manser è passato in testa nelle prime battute di gara, e da lì in poi ha progressivamente incrementato il suo vantaggio. Secondo, con oltre un’ora di ritardo, Francesco Lorenzi; terzo Nicola Poggi.

Quello di Manser è un risultato senza precedenti: nella storia dell’Adamello Ultra Trail, un evento giunto quest’anno alla sua nona edizione, nessun altro atleta – su nessuna distanza – aveva mai vinto tre edizioni consecutive. Manser ha vinto in 11:45:07, pochi minuti in più rispetto all’anno passato. Nel 2022 Manser aveva vinto infatti con un tempo di 11:39:32, migliorando di oltre 10 minuti il tempo che aveva fatto segnare nel 2021.

“Sono molto contento della mia gara – ha esordito lo svizzero – anche se forse sono partito un po’ troppo forte. La giornata è stata veramente perfetta: cieli azzurri, grande calore dei volontari, paesaggi splendidi come sempre: ho fatto subito il vuoto e ho corso in solitaria, come piace a me. L’Adamello è l’unica gara che ho corso tre volte, di solito mi fermo a due, ma ormai mi sento uno di casa qua. Il record? Ammetto che ci pensavo ma non ci sono riuscito per poco. Magari ci riproverò”, ha concluso uno stanco ma sorridente Manser.

Nella prova femminile sui 100 km, in cui l’arrivo della prima atleta è atteso per la tarda serata di venerdì 29 settembre, è al momento in testa la tedesca classe 1986 Karola Rennhack, autrice di un testa a testa con Cristina Filippini, al comando invece nelle prime ore di gara.

È nel frattempo in corso, e si concluderà nella mattina di sabato, la prova sui 170 km, dominata fin qui da Pierre Augrit e Giulia Saggin, entrambi dati per favoriti alla partenza. La giornata di venerdì 29 settembre, segnata da cieli azzurri sulle aree attraversate dalla gara, ha visto impegnati lungo il percorso più di 300 atleti sulle distanza lunga e su quella intermedia.

(Thomas Martini)
(Thomas Martini)

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Potrebbe interessarti anche